Samsung e Android continuano a dominare il mercato USA

di Gianni Puglisi Commenta

Stando a quelli che sono i dati comScore più recenti Samsung e Google continuano a dominare il mercato dei device mobile con Apple collocata direttamente in seconda posizione, dietro la sudcoreana, che guadagna sempre più terreno mese dopo mese.

Il report di comScore fa riferimento, nello specifico, ai mesi che vanno da settembre e novembre dell’oramai trascorso 2012 ed in base al quale i device basati su IOS e su piattaforma Android ora detengono, insieme, una quota pari a ben l’88,7% del mercato degli smartphone.

BlackBerry, invece, continua ad andare a fondo mentre Windows Phone può contare, allo stato attuale delle cose, su una quota di mercato pari al 3%, in discesa, anche in questo caso, rispetto al periodo precedentemetne esaminato.

Per quanto riguarda invece l’analisi del numero totale di device mobile che oltre agli smartphone risulta inoltre comprensiva di quelli che vengono identificati come feature phone Apple è riuscita a superare LG divenendo quindi il secondo maggiore OEM mobile in terra a stelle e strisce.

In prima posizione, invece, è presente la sudcoreana che ancora una volta riesce a portare alto il titolo di azienda che ha prodotto il maggior numero di telefoni cellulari venduti negli Stati Uniti.

In linea ben più generale,poi, tutte le operazioni che possono essere effettuate mediante cellulare sono state soggette ad un notevole incremento.

Poco meno del 76% delle persone utilizza il telefono per ricevere ed inviare i messaggi di testo (SMS) mentre il numero di download di applicazioni mobili e del social networking hanno visto i maggiori incrementi in percentuale rispetto al trimestre precedente attestandosi, rispettivamente, al 54,2% e 39,2%.

I dati in questione, appare opportuno sottolinearlo, sono stati raccolti prima del periodo delle vacanze natalizie ancora in corso ragion per cui tali numeri saranno sicuramente soggetti ad un ulteriore e notevole rivoluzine quando comScore pubblicherà i prossimi dati, a febbraio dell’anno corrente.

Via | GSMArena

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>