Informiamici 2018: vince ancora il Liceo Caravaggio di Roma

di Gianni Puglisi Commenta

Anche quest’anno è stato assegnato il premio relativo alla campagna di comunicazione legata a tematiche particolarmente “calde” su cyberbullismo bullismo, infezioni sessuali, contraccezione e contraccezione d’emergenza. A vincere è stato il Liceo Caravaggio di Roma Il progetto di comunicazione originale INFORMIAMICI.

La comunicazione attuale, oppressa da notizie false e bufale di ogni sorta, deve ritrovare delle linee guida più semplici e dirette. Ecco spiegato il motivo per la società medica SMIC e DGMBOX hanno avuto l’idea di informare in via immediata i ragazzi, che a loro volta si trasformano in promotori di informazioni corrette verso gli altri coetanei. Due dei progetti finalisti hanno avuto come tematica principale l’uso del preservativo e le gravidanze indesiderate, oltre che le infezioni a trasmissione sessuale. Non solo preservativo, dato che si è parlato ampiamente anche della nuova pillola del giorno dopo, caratterizzata dalla presenza di ulipristal acetato (il cui nome commerciale è ellaOne) un contraccettivo d’emergenza che viene usato quando si è verificato un qualche errore nell’uso del contraccettivo abituale.

A vincere è stato il progetto PIC #PrendiloInConsiderazione proposto dal Liceo Caravaggio di Roma che ha fatto del messaggio diretto e schietto e del notevole impatto grafico le due armi principali che hanno convinto la giuria, che si è espressa all’unanimità. IL progetto è molto interessante, non solo graficamente e ruota intorno al preservativo, che diventa un kit di base di vari sport, tra cui calcio, pallacanestro, golf e pallanuoto. La pillola del giorno dopo, invece, diventa un perfetto salvataggio all’ultimo secondo.

Da sottolineare anche i premi per la creatività e per l’impegno sociale, che sono andati rispettivamente al progetto #goditelasututtalalinea del Liceo Boccioni di Milano e al progetto #Svitailbullo dell’Istituto Europa Woolf di Roma.

Un grande successo per un’iniziativa che riprenderà a partire da settembre con la terza edizione. Ovviamente i licei che hanno già partecipato alle ultime edizioni potranno collaborare senza problemi, così come ogni altro liceo artistico italiano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>