Google ha annunciato ufficialmente Android 4.1 Jelly Bean

di Gianni Puglisi Commenta

Nel corso della prima giornata del Google I/O di San francisco big G ha presentato ufficialmente alla vasta utenza la versione 4.1 di Android ovvero quella nota anche come Jelly Bean.

Continua quindi la tradizione che vede l’attribuzione di nomi relativi ai dolciumi alle varie versioni di Android che si sono succedute negli anni: Cupcake, Donut, Eclair, Froyo, Gingerbread, Honeycomb ed il penultimo Ice Cream Sandwich.

Jelly Bean è nuovissima versione di Android che fa della fluidità dell’interfaccia utente il suo principale punto di forza e stando a quanto reso noto la nuova versione del sistema operativo mobile by Gogole è destinata ad essere distribuita sotto forma di aggiornamento OTA per Galaxy nexus, Motorola Xoom e Nexus S.

Fluidità a parte la nuova versione di Android risulta però caratterizzata anche da diverse ed innovative funzionalità grazie alle quali sarà possibile sfruttare nel miglior modo possibile il device in uso.

È questo il caso, ad esempio, di Google Now, ovvero una sorta di assistente virutale che consente di visualizzare informazioni per quanto concerne il traffico, i risultati sportivi e tanto altro ancora.

Android Jelly Bean risulta poi comprensivo anche di numerose altre funzioni già èresenti nelle precedenti versioni del sistema operativo mobile del robottino verde che sono state aggiornate e rifinite.

Basti infatti pensare alla funzione della dettatura vocale che, appunto, è stata ampliata ed ora risulta perfettamente funzionate anche senza disporre di alcuna connessione ad internet (per il momento, però, è supportata soltanto la lingua inglese).

Ulteriori novità riguardano poi il sistema di notifiche, un maggior grado di integrazione di Google+ tra le app e vari altri update di minore rilevanza.

La nuova versione del sistema operativo mobile di Google verrà distribuita, così come reso noto da big G, a partire dalla metà del mese di luglio e, così come accennato ad inizio post, sotto forma di aggiornamento on the air.

Photo Credits | YouTube

Via | The Verge

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>