Samsung multata dall’Antitrust: ecco perché

di Tania Ascari Commenta

Pessime festività natalizie per Samsung. Il colosso coreano, infatti, nelle prossime settimane dovrà pagare una multa pari ad un milione di euro per aver rilasciato informazioni non veritiere sui suoi device all’interno delle schede tecniche, in particolare sulla memoria ROM.

Ecco quanto afferma l’Antitrust:

“Il procedimento concerne le modalità di presentazione delle caratteristiche di alcuni prodotti Samsung nelle varie comunicazioni commerciali ed, in particolare, le indicazioni fornite in merito alla capacità di memoria ROM degli smartphone e dei tablet, la quale risulterebbe, al primo avvio di tali dispositivi, inferiore a quella indicata dall’impresa. […] La scheda indica: “i 4 GB3 di memoria, espandibile fino a 32 GB con moduli micro SD, possono ospitare applicazioni, musica, foto, video e documenti in quantità”. Nelle segnalazioni si lamenta che la memoria effettivamente disponibile sarebbe di molto inferiore, essendo la parte restante già occupata dal sistema operativo e da applicazioni preinstallate. I segnalanti lamentano, inoltre, che il software in dotazione non permetterebbe di salvare sulla scheda SD le applicazioni”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>