Apple e la privacy, importante precisazione di Tim Cook

di Tania Ascari Commenta

La scorsa settimana non è stata caratterizzata solo dalle prime apparizioni del nuovo iPhone 6, nella duplice versione da 4.7 pollici e soprattutto 5.5. pollici, ma anche da alcune dichiarazioni importanti del numero uno di Apple, Tim Cook, il quale ha voluto chiarire una volta per tutte la faccenda della privacy, per quanto concerne il flusso di messaggi sui dispositivi lanciati sul mercato dal colosso di Cupertino.

Ecco la sua precisazione:

“Non leggiamo le vostre email e non leggiamo i vostri iMessage. Se il governo dovesse preparare un mandato per avere i vostri iMessage, non potremmo fornirli. È criptato e non abbiamo la chiave”.

Fine della telenovela?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>