Firefox OS, a Samsung non interessa

di Martina Oliva Commenta

Samsung non è interessata a Firefox OS

Firefox OS è il nuovo sistema operativo per device mobile presentato ufficialmente da Mozilla in occasione del Mobile World Congress 2013 di Barcellona.

I primi smartphone basati sul nuovo sistema operativo saranno commercializati durante i prossimi mesi grazie alla collaborazione con numerosi operatori telefonici in tutto il mondo e grazie anche a quella di alcuni produttori che sin da subito hanno scelto di aderire al progetto quali Alcatel, LG, ZTE, Huawei.

I quattro produttori lavoreranno per la realizzazione di smartphone ad hoc per Firefox OS e grazie ai quali la nuova piattaforma farà il suo debutto ufficiale sul mercato giungendo tra le mani non soltanto degli sviluppatori, così come concesso al momento, ma anche, e sopratutto, di tutti i vari ed eventuali consumatori interessanti ad una valida alternativa alle piattaforme attualmente disponibili per device mobile, prime tra tutte iOS ed Android.

Unitamente ad Alcatel, LG, ZTE e Huawei anche Sony ha fatto sapere di essere intenzionata a realizzare uno smartphone basato su Firefox OS.

Non è un caso quindi che Gary Kovacs, CEO della nota Foundation per la promozione delle soluzioni Open Source, abbia auspicato che le partnership attualmente in atto rappresentino il primo passo verso la diversificazione e la rottura del duopolio creato da Android e iOS.

Nonostante ciò ad essere interessati al nuovo progetto non sono tutti i produttori.

Samsung, ad esempio, non ha alcuna intenzione di prestare attenzione alla neo piattaforma mobile.

Alcuni portavoce della sudcoreana avrebbero infatti fatto sapere che allo stato attuale delle cose Firefox OS non rientra in alcun modo nei piani aziendali e che la società è al momento concentrata solo e soltanto su Android e su Tizen, il sistema operativo proprietario di Samsung.

A tal proposito, conferma la società, il debutto commerciale di Tizen sancirà la fusione con Bada, un’altra soluzione proprietaria della Samsung, e la conseguente scomparsa di quest’ultimo brand.

Via | CNET

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>