Microsoft sta testando il suo Surface Phone

di Gianni Puglisi Commenta

La notizia circola in rete, e non solo, già da diverso tempo a questa parte, sopratutto conseguenzialmente allo sviluppo ed al successivo debutto del tablet Surface, ma ora, a quanto pare, sembra essere una certezza: Microsoft è al lavoro su un proprio smartphone.

A dare la notizia, questa volta, è il Wall Street Journal secondo cui, appunto, Microsoft, seguendo il medesimo modello di Google, sarebbe attualmente al lavoro con alcuni produttori asiatici ed avrebbe tra le mani già un primo design del prodotto in fase di test.

Allo stato attuale delle cose non è ancora chiaro se la versione in questione verrà prodotta in volumi ma stando sempre a quanto dichiarato dalle fonti del Wall Street Journal pare che lo schermo del presunto Surface Phone, questo il nome che è stato attribuito dai rumors e dalla logica allo smartphone Microsoft nel corso degli ultimi tempi, presenti una dimensione compresa tra i 4 e i 5 pollici, misure queste perfettamente rientranti negli standard dell’attuale mercato dei device mobile appartenenti alla fascia alta.

Al momento non risultano disponibili ulteriori info ma una cosa è sicura: il Surface Phone è orami una certezza per Microsoft, un progetto concreto anche se, ad oggi, la redmondiana non ha ancora deciso di immetterlo sul mercato, almeno non durante i prossimi mesi.

Prima di avviare la produzione su larga scala e la commercializzazione del prorpio smartphone e molto probabile quindi che Microsoft voglia valutare l’effettivo successo degli smartphone dotati di Windows Phone 8 che presto verranno immessi sul mercato in modo tale da poter stabilire se un proprio device mobile sia effettivamente in grado di conquistare l’utenza oppure no.

Il Surface Phone, quindi, sarebbe meglio inquadrato in una seconda sortita di smartphone dotati di un’ulteriore e più aggiornata versione di Windows Phone che potrebbero essere immessi sul mercato dopo il primo trimestre del 2013 e di cui potrebbe inoltre andarsi a configurare come il fiore all’occhiello della nuova ondata.

Via | Neowin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>