<script>

var tribooAdv = [{

adFirstLevelPath: "isay",

adSecondLevelPath: "genr"

}];

</script>

 

<script src="//tms.triboomedia.it/triboo/net-isayblog/Bootstrap.js"></script>

<div id="div-gpt-ad-oop" class="mp-code oop"></div>

 

<div id="div-gpt-ad-headofpage" class="mp-code headofpage"></div>

La bufala del nuovo codice della strada su Whatsapp: false informazioni su iPhone e Android

di Gio Tuzzi Commenta

<!-- isay/iovdg/box mobile -->

 

<div id="div-gpt-ad-1451468082953-1"><script type="text/javascript">// <![CDATA[ googletag.cmd.push(function() { googletag.display('div-gpt-ad-1451468082953-1'); }); // ]]></script></div>

Emerge proprio in questi giorni una bufala su Whatsapp, stavolta relativa al nuovo codice della strada che, secondo il messaggio in questione, andrebbe a prevedere già da oggi nuove normative estremamente dure per chi viene sorpreso ad utilizzare lo smartphone alla guida.

A seguire possiamo prendere in esame tutti i dettagli della bufala sul nuovo codice della strada, se non altro perché le novità dovrebbero essere ufficializzate solo nello scorcio finale di maggio:

“Vi comunico che a partire da maggio entrerà in vigore il nuovo codice della strada. Oggi e stato approvato l’articolo più pesante ed era anche giusto…. chiunque verrà sorpreso alla guida del veicolo anche se è fermo ai semafori o agli stop con il cellulare o altri apparecchi. La sanzione e la seguente, ritiro della patente immediata e la multa parte da 160 euro fino a 646 euro. Quindi state molto attenti organizzatevi con i viva voce. Credo sia utile diffondere!”.

Non resta che attendere l’apposito iter legislativo, con cui dovremmo andare incontro alla sospensione della patente fino a tre mesi, anche se come accennato al momento la proposta di legge non è stata ancora approvata. Anche a voi è arrivato un messaggio di questo tipo nel corso degli ultimi giorni?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

<!-- Facebook Pixel Code -->

<script>// <![CDATA[ !function(f,b,e,v,n,t,s){if(f.fbq)return;n=f.fbq=function(){n.callMethod? n.callMethod.apply(n,arguments):n.queue.push(arguments)};if(!f._fbq)f._fbq=n; n.push=n;n.loaded=!0;n.version='2.0';n.queue=[];t=b.createElement(e);t.async=!0; t.src=v;s=b.getElementsByTagName(e)[0];s.parentNode.insertBefore(t,s)}(window, document,'script','//connect.facebook.net/en_US/fbevents.js'); fbq('init', '836836526385174'); fbq('track', "PageView"); // ]]></script>

<noscript>&lt;img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=836836526385174&amp;ev=PageView&amp;noscript=1" /&gt;</noscript>

 

<!-- End Facebook Pixel Code -->

<!-- Begin comScore Tag -->

<script>// <![CDATA[ var _comscore = _comscore || []; _comscore.push({ c1: "2", c2: "18206172" }); (function() { var s = document.createElement("script"), el = document.getElementsByTagName("script")[0]; s.async = true; s.src = (document.location.protocol == "https:" ? "https://sb" : "http://b") + ".scorecardresearch.com/beacon.js"; el.parentNode.insertBefore(s, el); })(); // ]]></script>

<noscript>

<img src="http://b.scorecardresearch.com/p?c1=2&c2=18206172&cv=2.0&cj=1" />

</noscript>

 

<!-- End comScore Tag -->

<!-- START Nielsen Online SiteCensus V6.0 -->

<!-- COPYRIGHT 2012 Nielsen Online -->

<script src="//secure-it.imrworldwide.com/v60.js" type="text/javascript">// <![CDATA[ // ]]></script>

<script type="text/javascript">// <![CDATA[ var pvar = { cid: "intelia-it", content: "0", server: "secure-it" }; var feat = { check_cookie: 0 }; var trac = nol_t(pvar, feat); trac.record().post(); // ]]></script>

<noscript>

<div>

<img src="//secure-it.imrworldwide.com/cgi-bin/m?ci=intelia-it&amp;cg=0&amp;cc=0&amp;ts=noscript" width="1" height="1" alt="" /></div>

</noscript>

 

<!-- END Nielsen Online SiteCensus V6.0 -->